Castelli

Castello di Mango - Enoteca Regionale Colline del Moscato

Si chiamavano Frave, Vene, Vaglio, i tre castelli che dopo la distruzione nel 1275 per mano dell’esercito astigiano diedero origine al borgo di Mango. Il castello fu costruito sul finire del secolo XIII su questi ruderi. Grazie ai Marchesi di Busca nel 1680 l’edificio si rinnovò da solida fortezza di difesa in lussuoso palazzo destinato alla residenza estiva del casato. I nobili, che vantavano legami di sangue con le famiglie sovrane dei Marchesi di Saluzzo e di Monferrato, possedevano feudi e diritti feudali sparsi un po' ovunque prima di impoverirsi a causa delle lotte con il comune di Asti e della eccessiva suddivisione delle proprietà tra i numerosissimi discendenti. Uno di loro, Andrea, nel 1459 riuscì a riunire un insieme di proprietà situate in quattro centri contigui e cioè Mango, Cossano, Trezzo e Neviglie appunto: ebbe inizio cosi il ramo di Neviglie dei Marchesi di Busca che continuò e si sviluppò nel tempo; essi risiedevano qui in un castello, scomparso purtroppo nei primi anni del 1800. I Marchesi di Busca, Conti di Neviglie si estinsero nel 1821.

L’attuale castello di Mango sorge dalle fondamenta di un fortilizio costruito con funzioni eminentemente strategiche, con tutte le connotazioni tipiche del periodo: camminamenti segreti che sbucavano in aperta campagna, prigioni, luoghi di tortura, pozzi dove far sparire avversari irriducibili e pericolosi.

Il palazzo è oggi il fiore all’occhiello di Mango, dopo essere stato per secoli residenza estiva dei marchesi di Busca che lo vollero sontuosamente arredato e con il primato di un giardino celebrato per le piante ornamentali e le colture floreali.

Caratteristiche della visita

All’interno del castello di Mango oggi è ospitata al piano terra l’Enoteca Regionale Colline del Moscato per la tutela e promozione dei vini prodotti con uva Moscato. La visita è guidata dal personale dell’Enoteca Regionale Colline del Moscato.

Curiosità

MONUMENTI CITTADINI

Chiesa parrocchiale SS Giacomo e Cristoforo, chiesa dei Battuti Rossi SS Trinità,  Monumento a Beppe Fenoglio e percorso letterario fenogliano, la meridiana, campanile storico.

NEI DINTORNI

Alba e i castelli delle Langhe; Neive, Barbaresco, Treiso, Castello di Borgomale.

PRODOTTI TIPICI

Il territorio è famoso per la produzione di Moscato d’Asti, Asti, Moscato Passito, Grappe, Alta Langa Brut, Dolcetto d'Alba, Barbera d'Alba, Nebbiolo d'Alba, Piemonte Cortese, Langhe Arneis, Langhe Favorita, Langhe Chardonnay, Langhe Freisa; Nocciola Tonda Gentile delle Langhe, formaggi, salumi, tartufi e funghi.

SPORT

Centro sportivo e bocciofila.

Servizi

Enoteca con degustazione e vendita vini e prodotti tipici (Moscato d’Asti DOCG, Asti DOCG, Piemonte Moscato Passito, Grappe, Alta Langa Brut, oltre a tutti i vini del territorio; Nocciola Tonda Gentile delle Langhe e prodotti tipici di pasticceria con essa realizzati), affitto per eventi; corsi di cucina tipica piemontese.

Eventi

13 maggio 2018 GIORNATA DEI CASTELLI APERTI

Apertura continuativa 10.00-18.00 con visite guidate e attività dedicate.

 

Informazioni aggiuntive

Aderisce alla Giornata Europea del Patrimonio con ingresso gratuito (settembre).

Indietro

2018
dal 15 aprile a ottobre: venerdì, sabato e domenica.
Aperto nelle festività: 25 aprile; 1 maggio; 2 giugno; 15 agosto; 1 novembre; 8 dicembre.

Aperto su prenotazione per visitatori individuali (min. 10 persone) e gruppi (min. 15 persone).

Venerdì 15.00 - 19.00;
sabato, domenica e festivi 10.30 - 19.00

Visita libera o guidata (inglese su richiesta).

Gratuito

 

Logo Castelli Aperti

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra politica sui cookie.