Torri

Castello di Gabiano

La notevole mole del castello di Gabiano sorge a picco sul Po, in magnifica posizione panoramica.
Splendidi vigneti ad anfiteatro si estendono tutto intorno al castello, per un particolare effetto scenografico.
Già nell'VIII secolo i documenti menzionano una "cortem magnam nominam Gabianam". Nel 1164, Federico I concede ambita investitura a Guglielmo II di Monferrato. Da questa data, e per l'importanza strategica ed economica del castello e della sua contrada, iniziano assedi e guerre che s'inscrivono nel libro della storia.
Il feudo passa ai Montiglio, ai Gonzaga, a Ferdinando di Mantova che cede nel 1622 il castello ad Agostino Durazzo. Negli anni '20 il castello è ristrutturato dalla Marchesa Matilde Giustiniani Durazzo Pallavicini. Diventa successivamente sede di un'importante attività culturale ed enologica promossa dalla Marchesa Carlotta Cattaneo Adorno.
L'edificio conserva tipiche caratteristiche medievali quali torrioni a pianta quadrata e circolare e imponenti masse costruttive. Il maniero possiede magnifici cortili interni con pozzi e numerosi dettagli di epoca medievale. Nel parco, il cui Labirinto costituisce uno dei rarissimi esempi documentati nell'ambito dei giardini storici del Piemonte, si osservano anche scorci di giardino all'italiana. Nelle sale si conservano ricche collezioni d'arte e una munita armeria.
All'interno del Castello, la Cappella gentilizia dedicata a S. Pietro, probabilmente risale al 1152 (non visitabile). Nel 1935 la cappella viene riconsacrata e dotata di campane; alla cerimonia di benedizione assistette la Regina Elena di Savoia, di cui la marchesa Matilde Negrotto Cambiaso era dama di corte.
Oggi gli attuali proprietari, Giacomo ed Emanuela Cattaneo Adorno, appassionati e determinati, direttamente coinvolti nella produzione dei vini del castello, desiderano captare la valenza del territorio ed estrarre al meglio la materia prima in modo che la tradizione vinicola del casato, aggiornata alla tecnologia enologica più illuminata, continui con vini di alta qualità.

Caratteristiche della visita

L'itinerario avrà come punto di partenza l'emporio dei vini. Prima tappa: le cantine storiche del castello, per poi salire ai piani della dimora privata, visita ad alcune inedite sale interne, tappa "fotografica" alla torre del Castello con la sua vista mozzafiato e infine visita al giardino pensile dei 3 Orologi. Possibilità di proseguire il percorso con una passeggiata libera nel Parco storico del castello e visita al Labirinto Giardino.

Curiosità

GIOVANNI CANNA

Il noto ellenista Giovanni Canna, nacque a Casale Monferrato il 20 dicembre 1832 e vi morì il 20 febbraio 1915. Giovanni Canna amava, con le sorelle, trascorrere l'estate nella casa avita tuttora esistente, dove si trova la targa "In questa  casa trascorse le belle estati monferrine, mello studio e nella meditazione, Giovanni Canna, maestro di greco e di umanità nell'ateneo Pavese. Nel 150° anniversario della nascita il comune di Gabiano pose. 1832-1982"

NINO COSTA

Colui che viene considerato il più grande poeta dialettale in lingua piemontese, il torinese Nino Costa (1886-1945), trascorse molte estati della sua adolescenza a Zoalengo, fr. di Gabiano.

MONUMENTI CITTADINI

Cappella di Maria Ausiliatrice, Cappella di San Defendente, Chiesa di San Pietro Apostolo, Scuola Comunale di scultura e restauro del legno "Mak Bosk", Parco Storico del Basso Monferrato,  la chiesa di San Pietro Apostolo frazione Peso, cresciuta sul sito del più antico insediamento romano.
Nelle frazioni, a Cantavenna il Museo storico delle Truppe Alpine, Le Rocche di Cantavenna (belvedere), a Piagera il Monumento alla Mondina, a Sessana il piccolo borgo contadino che conserva la sua forma antica

NEI DINTORNI

Santuario di Crea con Sacro Monte e Parco, Castello di Camino (aderente a Castelli Aperti), Trino Vercellese e Principato di Lucedio, le risaie

PRODOTTI TIPICI

Produzione del castello di Gabiano: Gabiano Riserva D.O.C., Rubino di Cantavenna D.O.C., Barbera d'Asti , Grignolino del Monferrato Casalese , Monferrato Chiaretto, Monferrato Rosso, Malvasia di Casorzo, Monferrato Bianco, Chardonnay. Nocciola "Tonda Gentile" del Piemonte. Pesche, peperoni, asparagi, fagiolini, fragole (zona Piagera e Ghiaie e Mercato Ortofrutticolo). "Panisa", "Busecca"

SPORT

Gioco del tamburello, area polisportiva, bocce, pesca sportiva, percorsi ciclabili.

Servizi

L'Emporio dei vini è aperto tutti i giorni per acquistare e assaggiare i vini della tenuta e prodotti locali "a km zero". Orario: 9.00-18.00.
Ampia sala degustazione disponibile per gruppi, riunioni di lavoro, eventi.

Il Castello può essere affittato per eventi privati e matrimoni.

RISTORANTE "3 OROLOGI"
Su prenotazione sarà possibile apprezzare la cucina del nostro ristorante 3 Orologi nato nell’antica acetaia e situato nel Borgo Medievale, dove la nostra Chef Irina, con dedizione e professionalità, prepara sfiziosi menù con verdure del nostro orto e con i frutti coltivati nella proprietà, abbinati a carni e formaggi rigorosamente delle aziende agricole locali.
I menù con servizio al tavolo sono divisi in:
- Menù Degustazione a 5 portate: Euro 45,00 a persona, bevande escluse
- Menù Classico a 3 portate : Euro 35,00 a persona, bevande escluse
Le aperture sono previste il venerdì e sabato sera e domenica a pranzo – su richiesta possibilità di ulteriori aperture straordinarie previo accordi anticipati. E’ gradita la prenotazione e la segnalazione di eventuali allergie/intolleranza alimentari.
Presso il ristorante con vista sulla Valle del Po, troverete importanti opere di Tunga, Lara Favaretto e Tatiana Trouvé. Cy Twombly, Ed Rucha e Brice Marden hanno prodotto esclusive etichette per le più importanti annate dei vini del Castello.

LUXURY SUITE E APPARTAMENTI
E per un concedersi momenti di assoluto relax, le Luxury Suite, gli Appartamenti e le Junior Suite distribuite nel borgo medievale, rappresentano il luogo ideale per una vacanza in famiglia. Sono state sanificate secondo moderne procedure e con protocolli redatti insieme ad esperti per la gestione della Salute e Sicurezza del lavoro.
I prezzi delle camere sono soggetti a variazione in base alla stagionalità.

Eventi

15 agosto: Pranzo di Ferragosto al Ristorante "3 Orologi", in tale occasione le visite alle cantine saranno anticipate al venerdì pomeriggio;
30 agosto: concerto "Il clavicembalo al naturale", di Giorgio Revelli, ore 18.00, prenotazione consigliata;

settembre: Golosaria in Monferrato.

Informazioni aggiuntive

Ingresso consentito agli animali.

Indietro

2020

Il Castello di Gabiano riapre dal 6 giugno con le visite guidate alle cantine storiche (disponibili sabato pomeriggio alle 15.30 e domenica alle 10.30 ed alle 15.00) e la degustazione dei nostri vini, nel porticato adiacente all'emporio (su prenotazione).
L'Emporio dei vini è aperto tutti i giorni, con orario 10.00-12.00 e 14.00-18.00.
L'accesso al parco secolare ed al giardino a labirinto è aperto tutti i giorni, con orario 9.00-18.00.

Visite guidate su prenotazione per gruppi (min. 25 persone) ed in occasione di eventi e manifestazioni.

TOUR GUIDATI ALLE ANTICHE CANTINE con DEGUSTAZIONE VINI
Gli appuntamenti su prenotazione anticipata, per le visite guidate alle cantine storiche con degustazione dei nostri vini, si svolgono il sabato alle 15:30 e la domenica alle 10:30 e 15:30. La durata è di un’ora e trenta circa e suggeriamo di essere in emporio almeno 15 minuti prima per fare l’accredito. A conferma è richiesto un nominativo e un contatto telefonico.
Si dividono in:
- CLASSIC che comprende tour + degustazione di 3 calici di vino d'entrata con piccoli assaggi gourmet della nostra Chef. euro 25,00 a persona
- PREMIUM che comprende tour + degustazione di 3 calici di vino d'entrata + 2 calici Riserva, abbinati a piccoli assaggi gourmet della nostra Chef. euro 50,00 a persona
- PRIVE' che comprende visita guidata alle cantine storiche del Castello con degustazione di una verticale di Vini d’annata fra Grignolino oppure Gabiano DOC (da definire in loco) – minimo 4 persone. Orari da definire in base alle disponibilità dei nostri collaboratori. euro 100,00 a persona

INGRESSO AL PARCO E LABIRINTO
Tutti i giorni, dalle 9:00 alle 18:00, ingresso al parco con passeggiata fino al labirinto del Castello di Gabiano, monumento storico, che costituisce uno dei rarissimi esempi documentati di labirinto nell'ambito dei giardini storici del Piemonte. Progettato dall'architetto Lamberto Cusani nei gli anni Trenta del Novecento, periodo in cui l'ormai affermato gusto paesaggistico si integrava con giardini formali, il labirinto racchiude una molteplicità di significati - viaggi mitologici, religiosi, filosofici, matematici - e si colloca nell'ambito del progetto di restauro del Castello millenario, portato a compimento nel 1935 dalla Marchesa Matilde Durazzo Pallavicini
Euro 10,00 a persona

Visita guidate alle antiche cantine con degustazione, a partire da € 25 a persona (sabato alle 15.30, domenica 10.30 e 15.00) - prenotazione obbligatoria al +39 0142 090104.
Visite al parco secolare e al Labirinto di Bossi, monumento storico, oltre che apprezzare la magnifica vista dalla Torre Monviso: € 10, tutti i giorni dalle 09.00 alle 18.00 - prenotazione non obbligatoria.

Logo Castelli Aperti