Castelli

Castello di Castelguelfo

Castelli

Castello di Castelguelfo

Prenota

Castelguelfo è ubicato in Chieri, Frazione Pessione nell’omonima via. Considerando le caratteristiche costruttive si stima sia un’opera molto antica, l’attestazione più antica che lo riguardi è del 1029 quando Bianca di Torino lo donò ai monaci di San Salvà di Santena, successivamente nel 1425 quando viene citato a proposito dei confini di Chieri. Il castello è nato con funzione difensiva, infatti, fa parte di una sorta di “corona di castelli” che si erge attorno alla città di Chieri con lo stesso scopo, tra cui:
- Fontaneto, Mosi, Mosetti, Ponticelli verso Santena
- Arignano e Moriondo verso Castelnuovo
- Pavarolo, Montaldo e Bardassano verso Gassino
- Castelguelfo e Pessione verso Poirino
La costruzione serviva a custodire in luogo sicuro le vettovaglie e a fornire rifugio ai soldati. Una sua seconda ed importante funzione è stata quella di custodire le granaglie necessarie allo stesso comune di Chieri, nonché quella di presidio di una zona agricola.
La sua trasformazione a residenza nobiliare avvenne circa intorno al Sei-Settecento.
A metà del Cinquecento i Biscaretti di Chieri risultavano consignori di Castelguelfo a partire dai Bertone che lo acquistò da Corsando. Nel 1748 il castello apparteneva ai Levrotti.
Nell’Ottocento la costruzione fu acquisita dai Baudi conti di Vesme di Selve e di Calvignano, baroni di Belriparo, consignori di Lanerio, famiglia alessandrina con residenze a Vigone e Torino, che aveva come motto l’espressione “FIDELIS CUSTOS” (custode fedele). Proprio quest’ultima famiglia modificò sensibilmente l’interno e in parte l’esterno del castello, ricavando un ampio scalone nel cortiletto, illuminato da un lucernario, rifacendo ad ogiva gotica i serramenti introducendo nuove pavimentazioni e riarredandolo per mutarlo in comoda villa campestre.
Ad oggi il castello è di proprietà privata.

Caratteristiche della visita

La visita inizia dall’esterno della struttura, si potrà passeggiare nel parco in mezzo ad alberi secolari per arrivare a visitare la cappella e la ghiacciaia situate ai due estremi della recinzione in muratura.
Si prosegue con la visita degli interni dell’edificio, dove si potranno ammirare quattro sale affrescate e l’ingresso. Terminata la visita guidata c’è la possibilità di fermarsi nel parco per un picnic assorti nella natura.

Curiosità

Monumenti cittadini: Duomo di Chieri, Ghetto Ebraico, Arco trionfale, Chiesa di San Giorgio, Convento San Domenico Savio

Nei dintorni: 
A pochi chilometri da Castelguelfo è situato lo stabilimento Martini e Rossi con possibilità di visitare il museo e di effettuare degustazioni.
A circa 5 chilometri c’è la città di Chieri
A circa 10 km il Castello Le 4 Torri di Arignano

Prodotti tipici: 
I prodotti tipici della città di Chieri sono la focaccia di Chieri (focaccia dolce), i grissini Rubatà e il Freisa di Chieri

Servizi

Il castello di Castelguelfo è aperto a visite guidate, è possibile affittare la location per eventi, matrimoni, cerimonie, meeting aziendali, mostre, shooting fotografici

Eventi

Sabato 04/05/24 dalle 15.00 alle 18.00 e domenica 05/05/24 dalle 11.00 alle 18.00 Mostra Fotografica.

BREVE DESCRIZIONE:
Il progetto "Ogni donna ha la sua storia" è un viaggio fotografico in luoghi abbandonati che ripercorre il vissuto dell'essere umano, dal Medioevo fino agli anni ‘80 del Novecento.
L'interconnessione tra l'uomo, l'ambiente esterno e il tempo, è il tema cardine di questa ricerca durata tredici mesi.
La società e le sue strutture architettoniche sono inevitabilmente soggette allo scorrere del tempo: esse mutano, assumono caratteristiche diverse a seconda del periodo storico-culturale in cui si trovano, diventando via via sempre più volubili e fragili.
I personaggi femminili interpretati dalla fotomodella Ginevra Hawk, sono realmente esistiti e rappresentano proprio l'evoluzione estetica e culturale della società in ogni suo periodo storico.
18 fotografie che racchiudono un attento studio dei costumi, della cultura e dell'architettura di un tempo ormai passato che chiede di essere riportato alla luce.

FOTOGRAFO: Alessandro Accossato

02 GIUGNO, possibilità di acquistare (SOLO ON LINE) lo speciale biglietto Combinato Castello di Castelguelfo di fraz. Pessione/Chieri (TO) con visita guidata ore 11:00, possibilità di fermarsi nel Parco al termine della visita per una passeggiata o un pic nic in libertà + visita guidata ore 15:00 al Castello Quattro Torri di Arignano (TO) 
- Intero al prezzo speciale di € 16,00 (anzichè € 20,00) 
- Ridotto per i bambini sotto i 12 anni e per le persone over 75 anni € 12,00.
- gratuito per portatori di handicap e accompagnatori
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA SUL SITO.

 

Indietro

2024

7 e 25 aprile
1°, 19* e 26 maggio
2* e 23 giugno
7 e 28 luglio
4 agosto
22 e 29 settembre
13 e 27 ottobre
3 novembre

*possibilità di biglietto combinato con visita anche al Castello 4 Torri di Arignano (TO), descrizione nella sezione EVENTI

Il castello di Castelguelfo aderisce alla Giornata dei Castelli Aperti e alle Giornate Europee del Patrimonio
Aperture su appuntamento per gruppi di minimo 10 persone

Sabato 04 MAGGIO dalle 15.00 alle 18.00 e domenica 05 MAGGIO dalle 11.00 alle 18.00, Mostra Fotografica "Ogni donna ha la sua storia". Ingressi liberi negli orari di apertura senza visita guidata. Costo Biglietto: 5€

Visite guidate alle 11.00 e alle 15.00

Visita guidata in italiano dai proprietari

Intero: 10 euro
Ridotto (bambini di età inferiore ai 12 anni): 6 euro
Gratuito: disabili ed accompagnatore

 

Logo Castelli Aperti