Temporary Shop al Forte di Vinadio

Giovedì 25 luglio, alle ore 14,30, al Forte di Vinadio ha riaperto il Temporary Shop. Giunto alla settima edizione, come ogni estate, il negozio temporaneo offre ai residenti e ai tanti turisti presenti in valle Stura l’occasione di conoscere e acquistare i prodotti dell’agroalimentare locale e i manufatti ad “alto contenuto di creatività” realizzati dagli artigiani della provincia di Cuneo.
L’iniziativa è organizzata e promossa dalla Fondazione Artea in collaborazione con il Comune di Vinadio. Il Temporary Shop rimarrà aperto fino al 25 agosto dal lunedì al sabato, dalle ore 14,30 alle 19, la domenica e i festivi dalle 10 alle 19. L’accesso è dal ponte di Porta Francia, l’ingresso è libero. Per maggiori informazioni telefonare ai numeri 0171959151 e 3404962384 o visitare il sito fondazioneartea.org

Con un totale di 18 espositori presenti, il Temporary Shop è organizzato in due sezioni tematiche: artigianato artistico e prodotti tipici e di cosmesi. Rispetto agli scorsi anni, la proposta risulta ampliata, con l’inserimento di nuove aziende agricole, soprattutto della valle Stura, mentre per i manufatti dell’artigianato artistico è presente una ricca offerta nelle categorie ceramica, tessile, legno e riciclo creativo.
Il comune denominatore di tutto quanto viene esposto è la provenienza, rigorosamente “made in Cuneo”, per un’offerta che comprende oggettistica, produzione ceramica, accessori, liquori, miele, oli essenziali, prodotti essiccati, birra, erbe aromatiche, zafferano, aglio, biscotti… e molto altro ancora!

L’iniziativa, nata nel 2013, è fortemente correlata ai contenuti di “Montagna in movimento”, percorso multimediale allestito all’interno del Forte, che dedica una delle sue sezioni proprio alle nuove prospettive di vita in montagna. La provincia di Cuneo presenta infatti una forte personalità storica: i numerosi ricordi del passato che custodisce devono essere salvaguardati in quanto parte essenziale dell’identità di questi luoghi. Ne sono un esempio i numerosi mestieri artigiani che un tempo si praticavano, soprattutto nelle vallate alpine, e che sono andati via via scomparendo. Ma sono molti i giovani che negli ultimi anni hanno intrapreso un percorso per ricostruire una parte della storia delle loro famiglie, cominciando proprio da quei mestieri che svolgevano i loro avi. Riscoprono così un’abilità manuale che fa parte del loro DNA e la fanno rivivere, rimescolandola e adattandola alla modernità grazie alla loro inventiva e originalità.

Per maggiori info tel 0171601962 - staff@autorivari.com

Logo Castelli Aperti