"Rosso di rose" rose, vini e arte nel cuore del Monferrato

Un collegamento ideale tra giardinaggio, vino e arte che unisce il Monferrato con le Langhe e la Sicilia. Tutto ciò è possibile e succede a Viarigi, nello spazio di un pomeriggio. Sabato 14 maggio si svolge a Viarigi la manifestazione “Rosso di rose”, organizzata dal Comune di Viarigi con la preziosa collaborazione di Elena Maggiora, dei produttori di vino locali, della Proloco di Viarigi, dell’associazione culturale Tavola di Migliandolo e dell’associazione Turris.

Il pomeriggio inizia alle ore 16.00 “Nel nome della rosa”, con una camminata fra le rose in fiore nelle strade del paese. Ritrovo e partenza da piazza San Silverio. La camminata sarà accompagnata da Elena Maggiora, garden designer che si occupa per il Comune di Viarigi della realizzazione del progetto di Giardino diffuso, che guiderà i partecipanti tra storie e aneddoti legati ai fiori e alle piante che si incontrano sul percorso.

L’arrivo al parco della Torre dei Segnali è previsto per le ore 17.00, dove i camminatori potranno ammirare la rosa Monferrato e potranno degustare i vini rossi del nostro territorio: Ruché, Barbera e Grignolino, accompagnati con una piccola proposta di prodotti tipici. Filo conduttore il colore “rosso Monferrato”, che unisce le rose della Torre ai vini proposti. Saranno presenti le aziende Accornero Giulio e figli, La Cascinetta, Carlo Caviglia, Ermes Moiso, insieme alla Proloco di Viarigi.

“L’idea di questo nuovo e bellissimo evento in una cornice spettacolare che è il nostro paese sarà un connubio perfetto dove tre realtà si incontrano per creare qualcosa di eccezionale. La promozione del nostro paese, del nostro territorio e dei prodotti tipici” dichiara Diego Pastore, Presidente della Proloco di Viarigi.

All’interno della Torre dei Segnali si svilupperà in altezza la mostra di Bartolomeo Bono, pittore e ceramista siciliano. Le opere esposte sono quadri dai soggetti colorati ed onirici ed esprimono il forte attaccamento alla terra dell’artista. Bono dedica inoltre grande attenzione ai temi sociali e proprio dai “quadri sociali” trae origine il titolo “Lo sbarco di un Arcobaleno di pace, dalla Sicilia al Piemonte”: un messaggio di fratellanza, un abbraccio di pace che unisce due territori distanti ma uniti. La mostra sarà visitabile per tutta la durata della manifestazione, con la presenza dell’artista.

Un intreccio di tre mondi -giardinaggio, vino, arte- che parte dal Monferrato e idealmente abbraccia le torri delle Langhe per approdare in Sicilia; la magia degli incontri e la semplicità della nostra terra. Tutto questo è Rosso di rose.

 

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.
Logo Castelli Aperti