Le domeniche del silenzio al parco del castello di Miradolo

Il silenzio è uno spazio indispensabile per ritrovare se stessi e non smarrirsi nel rumore quotidiano. Sperimentarlo su di sé, anche poche ore al giorno, significa allontanarsi dagli stimoli continui delle relazioni digitali e dell’inquinamento acustico cittadino, stabilire un contatto con la natura, zittire il brusio alimentato dai pensieri e dalle preoccupazioni. È un modo per riposare la mente, definire un nuovo dialogo con se stessi e rinnovare il proprio equilibrio.

Nelle quattro domeniche di agosto il Parco del Castello di Miradolo è aperto dalle 10 alle 19: si mostra silenzioso e offre spazio e tempo per chi non può smettere di esplorare, fuori e dentro di sé. Sono Le Domeniche del Silenzio.

Perché il silenzio racconta, basta saperlo ascoltare.

È bello percepire la natura: lo scorrere dell’acqua nei canali, i versi degli animali, il vento che agita le chiome dei grandi alberi. Tutto nel Parco è una scoperta, dai boschetti agli affacci, mettendosi in cammino oppure fermandosi su una panchina. L’emozione è la chiave dell’incontro tra uomo e natura; la vicinanza dei grandi alberi e della vegetazione calma la mente e riattiva le energie.

Per partecipare alle Domeniche del silenzio non è necessaria alcuna preparazione, né attrezzatura. Sono sufficienti un plaid da stendere sull’erba, magari un libro, o un quaderno su cui scrivere i propri pensieri, anche trovare un antico albero sotto il quale meditare. Oppure restare in ascolto e prendersi il proprio tempo, dal mattino fino a sera, talvolta passeggiando.

Durante la giornata è possibile usufruire del servizio caffetteria, nella raccolta corte interna del Castello. L’Antica Pasticceria Castino di Pinerolo propone piatti freschi per un pranzo leggero, oltre alle specialità dolci per una merenda o una pausa ristoratrice.

Si possono prendere in prestito libri tematici da leggere nel Parco ma soprattutto rallentare il ritmo, rivalutare la solitudine, aprire bene la mente e le orecchie.

Logo Castelli Aperti