Il parco storico del castello di Miradolo riapre le sue porte

Per organizzare la propria visita è sufficiente prenotare al n. 0121 502761 o scrivere all'indirizzo prenotazioni@fondazionecosso.it indicando giorno, orario e numero di persone. Si riceverà e-mail di conferma da parte della Segreteria della Fondazione Cosso. Prenotazioni telefoniche dal lunedì alla domenica, dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 18.

In questo momento di grande difficoltà per tutti, la natura si conferma rifugio e fonte di benessere per il fisico e per la mente. Lo percepiamo ancor più oggi, quando sperimentiamo la difficoltà di costruire una nuova quotidianità, sia in ambito familiare, sia professionale.
Un parco storico, con la bellezza e la cura che lo rendono un luogo unico, può rappresentare per molti un contesto privilegiato di incontro con se stessi, primo passo verso la ricerca di una nuova socialità.

Per tali motivi, nonostante la grande difficoltà del momento, la Fondazione Cosso sceglie di riaprire il parco alle visite, gratuitamente, fino alla fine del mese di maggio, con il desiderio di dare un messaggio di speranza e di positiva vicinanza ai visitatori e alle famiglie e permettere di godere le immagini esterne di Oliviero Toscani, con i progetti “Hardware+Software”, “Razza umana” e “Manifesti pubblicitari”, grandi installazioni di 6x3 metri che dialogano con la natura e con il mutare delle stagioni.

Dal mese di giugno la mostra sulla fotografia di Oliviero Toscani tornerà interamente visitabile. Il grande progetto espositivo, concepito appositamente per svilupparsi nelle sale della dimora e nel parco, traccia un quadro completo dell’opera di Oliviero Toscani, dagli esordi alle più famose campagne che hanno caratterizzato il suo stile, dalle immagini iconiche agli incontri della sua carriera, che lo collocano tra i grandi della fotografia mondiale.

Il progetto didattico Da un metro in giù è diventato anche digitale, prevedendo la distribuzione gratuita di un Giornale dei giochi, strumento didattico destinato sicuramente ai piccoli, ma dedicato anche agli adulti. Unico requisito per partecipare è adottare lo sguardo dei bambini.
Tutti i giochi Da un metro in giù creati in queste settimane sono disponibili gratuitamente sul sito internet della Fondazione Cosso (www.fondazionecosso.com) e sui canali social, oppure è possibile riceverli tramite la newsletter.

Logo Castelli Aperti