Castelli Aperti
 

 

Castello di Bubbio

Castello di Bubbio

Cenni storici
Citato, nel XII secolo, tra i possedimenti di Bonifacio Minore di Cortemilia, figlio di Bonifacio Marchese del Vasto. Nel 1205 fu ceduto a Manfredo II di Saluzzo, successivamente, il figlio, Oddone IV del Carretto, dona la quarta parte di Bubbio al Marchese di Ceva, per ricompensarlo dai molti servizi da lui ricevuti. Pochi anni dopo Bubbio ritorna sotto il dominio di Manfredo III di Saluzzo anch'egli figlio di Manfredi II. Intorno al 1342 la sovranità della Valle Bormida passò per la prima volta ai Marchesi del Monferrato. Nel XV secolo Amedeo VII di Savoia lo sottrae alla dominazione monferrina per restituirlo subito dopo.
Nel XVII secolo venne distrutto dal passaggio degli Spagnoli. A fine Settecento Angela Maria Eleonora Cacheramo-Crivelli lo passò con tutti i diritti feudali ad Annibale Galvagno, figlio di Giuseppe conte di Cassinasco. Annibale Galvagno aveva trascorso molti anni della sua vita alla corte di Carlo IV Borbone e qui, aveva assorbito il gusto e lo stile di vita napoletano, tanto che chiamò per il restauro del castello G. Fiore, architetto che aveva lavorato per le regie fabbriche di Napoli.
Il castello, come oggi lo vediamo, è frutto dei lavori effettuati tra la fine del Settecento e l'Ottocento.
Si presenta come un elegante edificio a forma rettangolare con il grande torrione ed è circondato da un giardino ricco di elementi di interesse.
Il castello si affaccia da un lato sulla cittadina di Bubbio, dall'altra si apre su una grande terrazza giardino panoramica sul fiume Bormida. Dell'antico castello rimangono le basi dei torrioni che sorreggono la terrazza.
Il giardino è composito e mette insieme elementi di interesse botanico con la suggestione delle fioriture stagionali. Dalle bulbose in primavera alla spettacolare fioritura dei glicini e dei roseti in primavera al verde estivo che lascia posto ai colori rosso aranciati dell'autunno. Notevoli le dimensioni dei bossi che potrebbero essere di un periodo antecedente il giardino attuale.
L'interno ha mantenuto le decorazioni e gli arredi storici offrendo al visitatore di rivivere uno scorcio di vita nobiliare dell'Ottocento.
Il castello di Bubbio, per la conservazione degli interni e del giardino, rappresenta un unicum ricco di suggestione.

 

Caratteristiche della visita
La biglietteria è presso l'albergo del castello (fuori dalle mura) da lì si entra nel parco e si visita il piano nobile del castello e il piano terra con la cappella. L'interno del castello è arredato. Dal piano nobile si gode di una incantevole vista sul giardino dal disegno geometrico ma al contempo mosso dalle molte specie arboree presenti. La visita prosegue con la visita al giardino e si conclude con la salita sul torrione.

 

Servizi
Hotel e Ristorante, affitto per eventi, matrimoni, meeting, eventi aziendali


Curiosità
Monumenti cittadini: Chiesa parrocchiale dell' Assunta, Confraternita dei Battuti, Casa Sizia. Numerose sono le chiesette e cappelle campestri: la cappella di San Grato a pianta ottagonale e costruita nel 1888, ma anche la cappella privata della famiglia Sizia, dedicata a Nostra Signora delle Grazie e a San Pio V.

Nei dintorni: Città di Acqui Terme e Museo Archeologico, centro storico di Nizza Monferrato con Palazzo del Gusto e Torre "El Campanon", Castello di Monastero Bormida, Torre di San Giorgio Scarampi, Torre di Terzo (Aderenti a Castelli Aperti), Torre di Roccaverano, Canelli e le "cattedrali sotterranee"

Prodotti tipici: Mercato Agricolo settimanale della Langa Astigiana il sabato pomeriggio frutta, la verdura e il latte fresco, i vini, i formaggi, le confetture e il miele delle colline

Sport: palla pugno, campo da calcio

Eventi:
Aprile: Serata Magica nel Borgo Antico
Aprile : Sagra del Polentone
Giugno "Bubbio in pittura" 6° Edizione - Concorso a tema ed estemporanea
Giugno Gran Cena a base di pesce
Luglio Concerti "Musica sotto le stelle"
Luglio Camminata enogastronomica "Bio Bacco"
15 Agosto Processione dell'Assunta - esibizione Banda Città di Acqui Terme - Rinfresco
dal 25 Agosto al 1° Settembre Festa delle Figlie (settimana di appuntamenti enogastronomici e sportivi)
Ottobre Ultracentenaria Fiera di San Simone

 

 

RICERCA AVANZATA

Tipologia

Provincia

Struttura

PHOTO GALLERY

APERTURE

2014

DATE DI APERTURA
25 aprile
1 e 25 maggio
22 giugno
27 luglio
24 agosto
21 settembre
19 ottobre


ORARIO
Partenza visite a turni orari
Mattino: 10.00; 11.00
Pomeriggio: 15.00; 16.00; 17.00


MODALITA' DI VISITA
guidata


COSTO BIGLIETTO
intero: € 6 (non residenti) € 5 (residenti)
Gratuito: Bambini inferiore a 10 anni
Tariffa gruppi: € 5


Aperto su appuntamento per gruppi minimo 6 persone

 

 

 


INFORMAZIONI

CASTELLO DI BUBBIO
Piazza Castello
14051  Bubbio (AT)
Tel: +39 0144 852123
Fax: +39 0141 852990
Email: info@castellodibubbio.it
Web: www.castellodibubbio.it

 

CARATTERISTICHE

PANORAMA
DIMORA (castello, villa, palazzo) con uso prevalentemente residenziale

Seguici su facebook
 
 

Castelli Aperti 2014 - P.Iva 22458912647758 - Powered by Blulab