Castelli, ville e giardini di Liguria

Giardini Botanici Hanbury di Imperia

I Giardini Hanbury sono la realizzazione della visione del loro ideatore, Thomas Hanbury, che ha voluto creare dei giardini botanici di acclimatazione di essenze esotiche, oggi tra i più famosi del mondo, trasformando diciotto ettari di vigne e uliveti in un'opera d'arte fatta di fiori e colori che si estende sul Promontorio della Mortola.
Hanbury giunge in Liguria nel 1866 al ritorno da un viaggio in Cina e rimane affascinato da quella terra in cui, in tratti relativamente brevi, la Natura esprime la sua più fervida fantasia. Nel 1867 acquista Palazzo Orengo e inizia il progetto per trasformare la proprietà terriera in giardino botanico, avvalendosi della collaborazione del fratello Daniel, esperto farmacologo e, più tardi, di Ludwig Winter, cui affida la gestione e la sperimentazione scientifica. La nuora di Thomas, Lady Dorothy, contribuisce sull'aspetto paesaggistico del complesso, che cura con particolare e personale impegno. La Seconda Guerra Mondiale comporta una battuta d'arresto al progetto e i Giardini vengono acquistati dallo Stato Italiano che dà continuità alla gestione, ma la converte a fini scientifici. Nel 2000 i Giardini divengono area protetta regionale sotto la custodia e la gestione dell'Università di Genova.
I visitatori oggi possono ammirare la ricchezza di eucalipti nel tratto denominato Foresta Australiana, il bosco delle Acacie, i Bambu e le ricche collezioni di piante succulente. Particolarmente suggestive le rose e le peonie nei Giardinetti all'Italiana, gli agrumeti di specie antiche, varie pergole e il Frutteto Esotico.

Servizi

Pannelli didattico esplicativi relativi alle piante
Posto di ristoro, picnic area, rinfreschi
Percorso indicato da segnaletica. Dislivello massimo 100 mt
Per i disabili possibilità di evitare le scale utilizzando sentieri alternativi. Una macchina elettrica attrezzata è disponibile su prenotazione.
Divieto d'ingresso agli animali, con eccezione per i cani guida.

Eventi

10 e 14 maggio: Convegno: Storia, storie e rappresentazioni dei giardini del Mediterraneo

17 giugno: Festa dell'Estate

Indietro

2018
aperto tutto l’anno
Dal 1 novembre a fine febbraio: chiuso il lunedì - Chiuso 25 dicembre

Primavera/Autunno (1 marzo - 15 giugno e 16 settembre - 15 ottobre): ore 9.30 - 17.00, uscita entro le ore 18.00
Estate (16 giugno - 15 settembre): ore 9.30 - 18.00, uscita entro le ore 19.00
Inverno (16 ottobre - 28 febbraio): ore 9.30 - 16.00, uscita entro le ore 17.00

Bassa stagione (1 luglio - 19 marzo)
intero: € 7,50
scuole: € 4,50, min.15 pax
ridotto: € 6,00 - gruppi (min. 20 pax), over 65, ragazzi 6-14 anni, associati FAI-T.C.I
famiglia: € 20,00 - 2 adulti con figli 6-14 anni
famiglia + audio-video guida per tutto il nucleo familiare: € 32,00
Noleggio audio-video guida: € 5,00 - usufruibile anche dalle persone non vedenti grazie ad un'applicazione dedicata.

Alta stagione (20 marzo - 30 giugno)
intero: € 9,00
scuole: € 6,00 - min.15 pax
ridotto: € 7,50 - gruppi (min. 20 pax), over 65, ragazzi 6-14 anni, associati FAI-T.C.I
famiglia: € 25,00 - 2 adulti e figli 6-14 anni
famiglia + audio-video guida per tutto il nucleo familiare: € 37,00
Noleggio audio-video guida: € 5,00 - usufruibile anche dalle persone non vedenti grazie ad un'applicazione dedicata.

Visite guidate € 20 (oltre l'ingresso, su prenotazione)
Attività didattiche per le scuole euro € 2 (oltre l'ingresso, su prenotazione)

Abbonamenti (validità 365 giorni dall'emissione)
Annuale: € 25,00
Annuale ridotto: € 15,00 (oltre i 65 anni)
Annuale scuole: € 10,00 ad allievo

Logo Castelli Aperti

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra politica sui cookie.