Castelli

Castello degli Acaja a Fossano

L'attuale castello di Fossano è il risultato della costruzione iniziata da Filippo d'Acaja nel 1314.

In precedenza, sullo stesso sito, esisteva già un baluardo di difesa, la "bicocca", costruito poco dopo il 1236. Un primo ampliamento inizia nel 1324. Le parti essenziali del castello furono terminate nel 1332 e la struttura si presentava a pianta quadrata perfettamente regolare e con torri quadrangolari agli spigoli, ruotate di quarantacinque gradi.

Con l'estinzione della famiglia Acaja, il castello di Fossano passò ai Savoia e trasformato dal duca Amedeo d'Aosta in elegante residenza, destinata ad accogliere la grande corte e il governo ducale.

Nel Cinquecento furono realizzati ulteriori ristrutturazioni dell'edificio al fine di renderlo ancora più confortevole. In quegli anni viene chiamato Giovanni Caracca ad eseguire le decorazioni interne.

Fu quindi tra i secoli XVI e XVII che il castello attraversò il periodo più florido, quando anche la Madama Reale Cristina di Francia vi abitò: fu abbellito con stucchi e dipinti, oggi quasi del tutto perduti, mentre due torri furono rivisitate con l'aggiunta di gallerie belvedere.

Successivi ampliamenti si ebbero nel Seicento quando il castello fu trasformato in carcere. Fu allora che i grandi saloni furono trasformati in piccole celle. E si avviò ad un periodo di decadenza.

Nel 1689 nelle carceri del castello 1.800 valdesi, a causa delle persecuzioni, furono rinchiusi e morirono di stenti. Nell'Ottocento il castello divenne caserma militare e in seguito sede di una scuola di veterinaria.

Nella seconda metà del Novecento si intrapresero i lavori di recupero e la fortezza degli Acaja fu adibita a sede della Biblioteca civica e dell'Archivio di Stato, ritornando agli antichi splendori.

Caratteristiche della visita

La visita guidata conduce i visitatori partendo dal grande porticato loggiato fino alle gallerie del passo di ronda e consente la scoperta della maestosa costruzione in cotto, costruita nel XIV secolo, che domina il centro storico ed è diventata il simbolo di Fossano. Il visitatore, partendo dal cortile e attraversando le ampie sale, dal 1985 occupate dalla Biblioteca Civica, arriva alla Sala delle Grottesche, affrescata da Giovanni Caracca; la visita terminerà con la salita ad una torre panoramica.

Curiosità

MONUMENTI CITTADINI

Chiesa della SS. Trinità, Cattedrale di S. Maria e S. Giovenale, Chiesa di San Filippo, San Giorgio, SS. Trinità, Chiesa del Gonfalone, Chiesa dei Battuti Neri, San Giovanni Battista, Cappella della Posa, Madonna dei Campi, Museo della Cattedrale, Castello Bava in Loc. S. Lorenzo

NEI DINTORNI

Santuario di Cussanio, Benevagienna e l'area archeologica di Augusta Bagiennorum

PRODOTTI TIPICI

Vitello grasso e suini per produzione di carne e salumi; frutta, "puciu" o nespola di Trinità, Grana Padano Dop, Fagiolo Cuneo, verdure

SPORT

Palazzetto dello sport con arrampicata sportiva, basket

 

Eventi

21 marzo: Fiera del Vitello Grasso.
Da aprile a luglio: mostra "Opera Omnia - Leonardo".
6 maggio: Festa Patronale di San Giovenale.
12-13 maggio: ExpoFlora e Premio Castello degli Acaja.
13 maggio: Giornata di Castelli Aperti (visite guidate alle 11.00 e alle 15.00)
15-16 giugno: Palio dei Borghi - Giostra de l'Oca. Durante il Palio, sarà possibile raggiungere l'Ufficio Turistico dall'ingresso secondario del Castello. Sabato 16 giugno, per permettere le prove degli arcieri, non si svolgerà la visita guidata al Castello prevista alle ore 15. Il programma del Palio dei Borghi è disponibile su www.visitfossano.it.
23-26 agosto: Vocalmente Festival.

Indietro

Fino all'8 dicembre: da mercoledì a domenica;
dal 9 al 31 dicembre da mercoledì a sabato.
Aperto nelle festività: Pasqua; Pasquetta; 25 aprile;
1 maggio; 2 giugno;
1 novembre; 8 dicembre.

Aperto su prenotazione per visitatori individuali (min. 6 persone) e gruppi (min. 12 persone).

Visite guidate alle 11.00 e alle 15.00.

Visite guidate in italiano;
in inglese su richiesta.

Gratuito. Biglietto in via di definizione.

Logo Castelli Aperti

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra politica sui cookie.