Le Giornate dei Sette Castelli

Tema portante di questa prima edizione, e filo rosso che lega molte delle esperienze proposte, è la riflessione sull’avvento della prima meccanizzazione nel mondo di risaia della Baraggia vercellese: una vera e propria rivoluzione che fra gli anni ’20 e ’60 del Novecento ha traghettato queste campagne da cavalli, aie e monda manuale a quadri tecnologici sempre più complessi.
Un’esposizione di macchine agricole, rare e particolarmente significative per età e caratteristiche – presenti a Buronzo grazie alla partecipazione del Museo Storico dei Trattori di Bosconero (TO) e l’Associazione Cavalli d’Acciaio di Sandigliano (BI) – costituirà nell’arco delle due giornate lo sfondo per momenti di discussione, condotti mediante l’apporto di narratori qualificati, e vedrà
svolgersi alcune delle fasi di realizzazione di videoclip che, raccogliendo testimonianze e ricordi “a caldo”, andranno poi a confluire nell’Archivio della Memoria del portale www.memoriecondivise.it. Imperdibile, alle 18 di sabato, sarà il momento in cui verranno messe in moto due fra le macchine più antiche e significative, una locomobile “Farquhar” del 1890 ed il trattore a vapore “Advance Rumely” del 1920, veri e propri gioielli d’epoca.
La giornata di sabato si concluderà alle 19.30 con una cena, allestita nelle sale del castello grazie all’impegno corale di realtà associative provenienti dalle provincie di Vercelli, Novara e Biella, che proporranno ciascuna una portata rappresentativa di un prodotto d’eccellenza del proprio territorio. Parteciperanno la Pro Loco di Brusnengo (Saccottino ai funghi con crema di zucca) il
Comitato Buronzese Feste e Cultura (Panissa vercellese), le Pro Loco di Cameri (Gorgonzola dolce e naturale, toma blu, taleggio della Latteria di Cameri con miele e confetture), e di Bianzè (Crostatine del bosco con panna montata). Costo della cena 18 euro (10 euro per i bimbi), necessaria la prenotazione al 3333991165, o 3385843095.


Accanto a queste tematiche altri percorsi si snoderanno fra il castello, il centro storico e le campagne circostanti: per quanti vorranno immergersi nel paesaggio di baraggia una passeggiata guidata fra le risaie e le cascine di Buronzo rappresenterà sabato mattina l’occasione migliore per osservare da un’angolazione privilegiata uno dei territori più significativi nel contesto
dell’agricoltura piemontese. Partendo da piazza Cavour alle 9.30 gli escursionisti potranno inoltrarsi in campagna e arrivare alla cascina Albereto superiore, dalla quale, dopo una festa sull’aia e una degustazione, ripartiranno alla volta del castello, dove potranno pranzare. Costo dell’escursione, comprensiva di degustazione e pranzo, 18 euro; prenotazioni al 3334088130.

Nel pomeriggio di domenica, invece, un tour tematico permetterà alle 15 – con partenza dalla biglietteria del castello – di scoprire parti del complesso consortile normalmente non accessibili, come ad esempio la antica cappella, di origini medievali, di San Giovanni, ripercorrendo episodi poco noti della storia dei signori e della comunità di Buronzo.
Domenica le “Giornate dei Sette Castelli” culmineranno alle 17 in un incontro che vedrà dipanarsi il racconto di due narratori d’eccezione – Mario Donato e Pier Emilio Calliera – che converseranno sul tema “Dal cavallo al “testa calda”: quando sono arrivate le macchine”, rievocando vicende e curiosità riguardanti la comparsa dei primi mezzi meccanici nelle campagne vercellesi. A seguire Margherita Tomatis, videomaker, e Gabriele Ardizio, coordinatore del Progetto Consortium, presenteranno al pubblico i videoclip realizzati per www.memoriecondivise.it: sarà l’occasione per apprezzare voci, gesti e ricordi che costituiscono la componente più autentica del patrimonio culturale di questa terra. Al termine un aperitivo, offerto ai presenti dall’Associazione di Volontariato “Amici del Castello”, concluderà la giornata.
Come di consueto informazioni più specifiche, orari e contatti per le prenotazioni possono essere reperiti sul sito www.castellodiburonzo.it, oppure rivolgendosi al 3391811017.


Contatti:
Mail: info@castellodiburonzo.it
Telefono: 0161851134 (Comune di Buronzo, in orari di ufficio), o ai numeri 3391811017
(Davide Deriu); 3332471484 (Gabriele Ardizio).
Maggiori dettagli ed informazioni sul sito www.castellodiburonzo.it

Logo Castelli Aperti

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra politica sui cookie.