"Il ponte" di Pellizza da Volpedo

La Biennale Pellizza 2017 si apre a maggio con un’anteprima prestigiosa: sabato prossimo, presso lo studio volpedese dell’artista, sarà inaugurata la mostra "Il ponte. La costruzione di un capolavoro".


L’evento nasce in seguito al recente acquisto della grande tela Il Ponte da parte della Fondazione CR Tortona per la pinacoteca il Divisionismo: lontana dai circuiti espositivi dal 1970, l’opera viene concessa per quasi due mesi allo Studio Pellizza, dove rimarrà fino al 25 giugno prima di entrare definitivamente nella collezione del museo tortonese. La grande tela, a cui Pellizza ha lavorato con fervore nel corso del 1904, sarà esposta assieme ad alcune opere preparatorie, compreso un grande
bozzetto conservato alla Gam di Torino. Il lavoro inteso del pittore è testimoniato anche dai documenti e dalle fotografie che egli stesso realizzò sul greto del Curone per orchestrare una grande composizione di paesaggio e figura, realizzata con un divisionismo preciso e raffinato, segno compiuto della maturità di pensiero e di tecnica raggiunta dall’artista.


La mostra, curata da Aurora Scotti e organizzata dall’Associazione Pellizza insieme al Comune di Volpedo, è un altro capitolo importante della collaborazione con la Fondazione CR Tortona, che da anni sostiene il lavoro quotidiano dei Musei di Volpedo e le iniziative che i volontari organizzano per valorizzare il pittore e Volpedo.

L’inaugurazione è sabato 6 maggio alle ore 17: presso la Società Operaia l’ufficialità, a cui seguirà la visita all’esposizione e il rinfresco. Attorno a questo evento è stato costruito un calendario di iniziative tra cui domenica 4 giugno un concerto alla pieve e a palazzo Malaspina organizzato dal festival internazionale Echos, domenica 11 giugno una giornata di confronto per una didattica interculturale e domenica 18 la Giornata Nazionale dei Piccoli Musei. Il calendario completo delle manifestazioni è consultabile sul sito www.pellizza.it.
La mostra è visitabile presso lo Studio Pellizza il sabato dalle 16 alle 19, la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19.

Logo Castelli Aperti

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra politica sui cookie.