"Bottoni" al Castello di Govone

Lo spettacolo fa parte della rassegna PDA/Narrazioni d’Arte, realizzata quest’anno, per la prima volta, grazie al fecondo incontro con l’associazione Phanes e Domenico Maria Papa, artefice dell’ ART SITE FEST all’interno del quale gli appuntamenti di commistione tra nuova drammaturgia, teatro, musica e arte immaginati dal Teatro di Dioniso hanno trovato casa all’interno di alcune fra le Regge Reali e molti palazzi antichi di Torino e provincia.

BOTTONI è una proposta innovativa che si rivolge ad un pubblico di tutte le età inglobando, per la prima volta, anche gli spettatori più giovani; uno spettacolo per ragazzi e adulti particolare e avvincente.

In scena la tradizione della favola, in cui materiali poveri e quotidiani, attraverso un uso immaginativo, diventano i protagonisti del racconto. Su tutto i BOTTONI, che si trasformano nei personaggi principali, così come un guscio di noce diventa una nave... che potrebbe però anche affondare in un bicchier d'acqua.

Dopo un'intensa attività, iniziata nel 1978, che ha portato la compagnia in questi ultimi anni a presentare i suoi lavori in 26 nazioni vincendo numerosi premi internazionali tra cui Unesco Award per la ricerca artistica (USA), Green Room Award (Australia) e Premio Hystrio (Italia) seguendo una linea artistica di continua sperimentazione, Cuocolo/Bosetti si cimentano ora con uno spettacolo per tutti: BOTTONI.

Il progetto BOTTONI ricreando la struttura tipica di ogni racconto di fate (il distacco, la sventura, la foresta misteriosa, le terre lontane, la sposa e via dicendo), utilizza a piene mani i personaggi iconici dell'immaginario fiabesco.

Così troveremo insieme il Principe Azzurro, chiamato qua Affascinante, la Bella Addormentata, Pollicino, Hansel, Gretel, Biancaneve e in una rumorosa Casa di Correzione per i Cattivi delle Fiabe incontreremo insieme alla strega, i quaranta ladroni, l'Orco, Lucignolo e persino Geppetto, se pur qui per un errore giudiziario. Su tutto i bottoni, che si trasformano nei personaggi principali, così come un guscio di noce diventa una nave,.

Insieme al racconto di classici della narrativa per l'infanzia lo spettatore viene esposto e stimolato ad un uso inventivo degli elementi presenti in ogni casa. Viene stimolato alla creazione di un mondo e alla messa in scena partendo da elementi della sua realtà che solo grazie ad uno sguardo diverso possono acquisire sensi, funzioni e significati diversi, stimolando, nel piccolo ascoltatore un uso immaginativo verso la costruzione di universo creativo.

La creatività va, come tutte le qualità, stimolata ed è proprio questo che il progetto si prefigge. Non solo passivo ascoltatore ma produttore di senso, scopritore di possibilità.

Il tutto viene presentato così come, con successo, è stato sperimentato negli ultimi spettacoli con la produzione video live che segue e approfondisce gli elementi della narrazione trasformandoli attraverso le immagini che rinforzano e/o stravolgono la realtà degli oggetti stessi. Un rametto di foglie diventa un bosco, un biscotto la casa di marzapane e così via.

Domenica 4 novembre| h 16.30 | Castello di Govone (CN)
BOTTONI
di Roberta Bosetti
regia di Renato Cuocolo
con Annalisa Canetto e Livio Ghisio
produzione IRAA Theatre, Teatro di Dioniso

INFORMAZIONI | BIGLIETTERIA
Ingresso libero su prenotazione a: info@teatrodidioniso.it

Logo Castelli Aperti

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra politica sui cookie.