TRE GIORNI PER IL GIARDINO al Castello di Masino

Importante compleanno per la "Tre giorni per il giardino" al Castello di Masino a Caravino (TO): la prestigiosa mostra-mercato organizzata dal FAI - Fondo Ambiente Italiano sotto l'attenta regia dell'Architetto Paolo Pejrone, fondatore e presidente dell'Accademia Piemontese del Giardino, nel 2016 festeggia 25 anni e si svolgerà venerdì 29 - dalle ore 14.30 alle 18 - sabato 30 aprile e domenica 1 maggio - dalle ore 10 alle 19.

 

25 anni di consensi e di successi che hanno permesso alla manifestazione, ideata da Marella Agnelli e Paolo Pejrone sul modello di "Les journées des plantes" di Courson, di diventare una dei più importanti e completi appuntamenti florovivaistici internazionali. Alla prima edizione parteciparono 30 espositori, mentre quest'anno saranno oltre 160 i vivaisti italiani e stranieri, selezionati sulla base di accurati criteri di qualità ed eccellenza, che porteranno nel parco secolare del Castello di Masino le loro migliori produzioni e tante novità. Crescita esponenziale anche per i visitatori: dai circa 7.000 del 1992 si è passati a una media di 25.000 nelle ultime edizioni, per un totale di più di 400.000 biglietti venduti.

 

Anche quest'anno esperti e appassionati potranno scoprire e acquistare, immersi tra colori e profumi primaverili, nuove e rare meraviglie per il giardino e l'orto e potranno conoscere le moltissime specie floreali e arboree esposte: alberi e arbusti per giardini e terrazzi; piante da frutto e da orto; piante da bacca; piante aromatiche ed erbe medicinali; piante annuali, biennali e perenni da fiore; piante decorative per la foglia; piante acquatiche; piante cactacee e succulente; piante alpine e da roccia; frutti antichi e sementi rare.

 

Tra le novità di quest'anno: specie botaniche rare di hemerocallis, clematidi semisempreverdi a fioritura invernale, dahlie giganti e nerine, tappezzanti per zone aride, nuovi ibridi di garofani e di rose, collezioni di basilici, pesche antiche, campanule, ciclamini, nuove varietà di agapanti, aquilegie, ellebori, iris rifiorenti, peonie, ortensie, sedum, ninfee, gerani, piante da macchia mediterranea e tanto altro ancora.

 

Oltre a piante e fiori, in vendita anche cesteria, vasi decorati e sculture; abbigliamento e attrezzi per la cura del verde, piscine naturali, prodotti ornitologici, serre, tessuti, lampade e arredi per esterno, pitture botaniche, voliere per farfalle, mangiatoie per scoiattoli e nidi per insetti utili, complementi per il giardino acquatico, editoria specializzata. In più sarà possibile acquistare frutta, verdura e profumi dell'orto di primavera e altri prodotti biologici.

 

La visita alla manifestazione sarà resa ancora più piacevole dalla fioritura del cosiddetto "Giardino delle Nuvole" - composto da circa 7.000 piante di candide Spireae Van Houttey donate al FAI da Fondazione Zegna e messe a dimora dieci anni fa su progetto di Paolo Pejrone - e dalla visita al settecentesco labirinto di carpini, situato alla fine dell'antico viale di accesso al castello.

 

In occasione dell'evento verranno organizzati presso il "Tendone incontri" interessanti conferenze e presentazioni di libri sul tema dei giardini e della cura del verde, secondo il seguente programma:

 

venerdì 29 aprile alle ore 14.30 lezione di Davide Pacifico sulle bulbose mediterranee "Il fiore promesso...consigli per coltivare le piante bulbose in giardino"; alle ore 15.30 presentazione della nuova rosa Barni "Lago di Como" alla presenza di Vittorio Barni, Paolo Ferrara e Paolo Pejrone; ore 17.30 presentazione del libro "Un giardino semplice. Storie di felici accoglienze e armoniose convivenze" di Paolo Pejrone (Einaudi, 2016).

 

-   sabato 30 aprile alle ore 12.30 presentazione del libro di Simonetta Chiarugi e Camilla Zanarotti "Più orto che giardino" (Mondadori Electa, 2016) con Simonetta Chiarugi ed Enrica Melossi; alle ore 13.30 Laura Caratti, Teresa Luciano ed Eddi Volpato presenteranno il libro "Il giardino svelato", a cura di Laura Caratti, autori vari (Blu Edizioni, 2016); ore 16.30 Gabriella Lizza e Alessandra Vindrola parleranno del volume "Sulle tracce di vita" di Gabriella Lizza.

 

Inoltre nel corso dei tre giorni presso gli stand degli espositori verranno proposti oltre 25 incontri con i vivaisti e lezioni sulla coltivazione e la cura di orti e giardini, dalla coltivazione delle orchidee alla naturalizzazione delle erbe spontanee in giardino, dalla manutenzione di un frutteto di frutti antichi all'importanza dell'uso dell'humus per la salute del suolo, alle proposte per il giardino fiorito. Programma completo su www.fondoambiente.it.

 

Sabato 30 aprile e domenica 1 maggio sono in programma anche divertenti laboratori per grandi e piccini. Alle ore 11, 14 e 16 presso il "Tendone incontri" avranno luogo i laboratori didattici "Con le mani nella terra: piccoli giardinieri crescono" a cura di Nadia Nicoletti. Presso lo stand di Oasi Zegna si svolgerà invece il laboratorio botanico, durante il quale i bambini potranno creare il loro orto tricolore, per un approccio consapevole alla natura.

 

Orario:

venerdì 29 dalle ore 14.30 alle 18, sabato 30 aprile e domenica 1 maggio dalle ore 10 alle 19 (ultimo ingresso ore 17.30).

 

Ingresso alla manifestazione:

Intero: € 10,00; Ridotto (bambini 4-14 anni): 5,00; Iscritti FAI e Soci dell'Accademia Piemontese del Giardino: € 4,00; Residenti a Caravino e Cossano Canavese: gratuito.

Opportunità speciale riservata agli iscritti FAI e ai soci dell'Accademia Piemontese del Giardino: venerdì 29 aprile ingresso gratuito alla manifestazione dalle ore 9.30 alle 14.30.

 

Ingresso cumulativo manifestazione + visita al Castello:

Intero: € 15,00; Ridotto (bambini 4-14 anni): € 7,00; Iscritti FAI: € 4,00; Residenti: gratuito.

 

 

Parcheggi:

Disponibilità di ampi parcheggi gratuiti nelle vicinanze della mostra. Parcheggio interno € 5,00

 

Aree di ristoro:

- Area attrezzata per ristorazione, adiacente alla mostra, con piatti caldi, menu tipici della tradizione canavesana.

- Ampia Area Bar FAI in manifestazione

- Caffè Masino sulle terrazze panoramiche del Castello

- "Ristorante del Castello" presso il Salone Marchesa Vittoria, con menu stagionale (prenotazioni 335.5204114).

 

 

 

Per informazioni: FAI - Castello di Masino tel. 0125.778100; faimasino@fondoambiente.it

www.castellodimasino.it

 

 

Per maggiori informazioni sul FAI consultare il sito www.fondoambiente.it

 

Ufficio Stampa FAI:

Simonetta Biagioni - stampa - tel. 02 467615219 s.biagioni@fondoambiente.it

Novella Mirri - radio e tv - tel. 06 68308756 n.mirri@fondoambiente.it

 

 

Logo Castelli Aperti

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra politica sui cookie.