Replica straordinaria del concerto d'estate al castello di Miradolo

La Fondazione Cosso è lieta di annunciare la replica straordinaria del Concerto d'Estate che avrà luogo al Castello di Miradolo sabato 25 giugno, alle 21.30. La seconda data segue il sold out del 21 giugno, raggiunto in poche ore.

 

La Natura, filo conduttore della stagione estiva della Fondazione Cosso, si muove con lentezza sotto gli occhi dell'uomo e muta in maniera impercettibile ma costante. Allo stesso modo, la sofisticata partitura scelta per il Concerto d'Estate al Castello di Miradolo: "Music for 18 musicians" di Steve Reich, musicista di fama mondiale e uno dei padri del minimalismo. 

 

Nel minimalismo, un'idea musicale viene ripetuta all'infinito e variata, impercettibilmente, in ogni ripetizione: questo senso di costante e continuo cambiamento lega, in modo profondo, musica e natura nella performance. Nella spettacolare radura dei secolari taxodii, a due passi dalla Corte d'Onore, tra la rigogliosa vegetazione estiva e le fronde che nascondono il cielo, il pubblico potrà muoversi tra i musicisti, dislocati in punti diversi del sottobosco, e la grande installazione video, che procede parallelamente e sincronizzata all'esecuzione e che racconta una natura fatta di mare, di vento, di rocce e piante mediterranee. 

 

La riscrittura della partitura potrà essere ascoltata soltanto in cuffia, passeggiando nel silenzio della sera o scegliendo un punto nel quale fermarsi, sedersi o sdraiarsi sulle coperte, a disposizione ai margini del prato. 

Roberto Galimberti, violino e direzione

Francesca Lanza, voce

Laura Vattano, pianoforte

Marco Pennacchio, violoncello

Alberto Occhiena, marimba

 

Marco Ventriglia, audio e supervisione tecnica
Giulio Pignatta, intermedia
Edoardo Pezzuto, luci
Alberto Gerbelle, live cams

 

La ri-scrittura del brano prevede che, ai musicisti presenti sulla scena, vengano affiancate delle tracce audio realizzate appositamente e udibili soltanto in cuffia che completano l'esecuzione. Idealmente, la struttura ricorda così quella del concerto barocco: il concertino, in acustico, può essere ascoltato, come in lontananza, mentre il concerto grosso con gli strumenti solistici si completa soltanto in cuffia. L'alternanza tra suono reale e virtuale nasce come parallelo tra la natura reale della scena e quella virtuale, che caratterizza la grande installazione video della performance.

 

Biglietti
Intero 22 euro
Ridotto 20 euro, per Abbonati Musei
Ridotto 15 euro, ragazzi fino a 18 anni.
Gratuito bambini fino a 6 anni.
La prenotazione è obbligatoria chiamando lo 0121 502761.

 

Si ricorda che il Concerto si tiene all'aperto, in una radura del Parco storico. Si consigliano scarpe comode e abbigliamento adatto.

 

 

 

Logo Castelli Aperti

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra politica sui cookie.