Domenica 28 agosto itinerario alla scoperta del cuneese

Per domenica 28 agosto si consiglia un itinerario che si snoda tra le bellezze artistiche paesaggistiche e culturali del cuneese.

 

A Caraglio il visitatore potrà scoprire una delle fabbriche di seta più antiche d'Europa: il Filatoio (dalle 10.00 alle 19.00; ingresso 6 euro) edificato in soli due anni dal 1676 al 1678 per volere di Giò Girolamo Galleani, imprenditore torinese e figlio di Giovanni Francesco. L'edificio era sia abitazione che fabbrica. Oggi, una parte del complesso ospita il Museo del Setificio Piemontese, che propone mostre temporanee sul tema della seta e dei tessuti, mentre una seconda parte è adibita ad area espositiva per l'allestimento di mostre sull'arte moderna e contemporanea. Nelle sale del Filatoio si potrà visitare fino al 1° novembre la mostra "Da Torino a Madrid. Acquerelli dalla collezione di Amedeo d'Aosta, Re di Spagna". L'esposizione raccoglie 24 opere realizzate nell'ottobre del 1870 in occasione nella nascita del secondogenito di Amedeo di Savoia. Un insieme di dipinti che documentano la coesistenza nella Torino del secondo Ottocento di stili e maniere figurative alternative, dal romanticismo ancora dazegliano di Balbiano di Colcavagno al moderno paesaggismo di Giuseppe Camino e Antonio Fontanesi, quest'ultimo nominato appena l'anno prima professore di pittura di paesaggio all'Accademia. Immagini che sono una visione in presa diretta delle trasformazioni urbanistiche che stavano sconvolgendo l'immagine dell'ex capitale sabauda, dalla Mole Antonelliana in costruzione ai nuovi quartieri di Vanchiglia e Borgo Po, e che furono il presupposto necessario al futuro sviluppo industriale dell'area.

 

Proseguendo in direzione della Val Maria è visitabile la casa di Luigi Mallè (dalle 14.30 alle 19.00; ingresso 3 euro). Nato a Torino nel 1920 da una famiglia originaria di Dronero, Luigi Mallè fu un apprezzato storico d'arte nonché direttore di alcuni dei più importanti musei civici di Torino. Docente universitario, nella sua vita compì molti viaggi che lo portarono a collezionare numerose opere d'arte e oggetti di varia natura. Il museo ospita oggi tutte le sue collezioni.

 

In Valle Stura imperdibile il Forte di Vinadio aperto dalle 10.00 alle 19.00. Con un ingresso da 10 euro si può compiere il percorso guidato della imponente costruzione e visitare il percorso multimediale "MONTAGNA IN MOVIMENTO" che racconta la storia delle Alpi Marittime che sono state, nel tempo, un luogo di continuo e fecondo andirivieni, punto di partenza e di arrivo di popoli, idee, arti, mestieri, merci, innovazioni.

 

 

 

Le altre aperture di domenica 28 agosto:

Torre di Barbaresco: ore 10.00 - 19.00; a pagamento tel 333 9040135

Palazzo Salmatoris a Cherasco: ore 9.30 - 12.30; 14.30 - 18.30

Castello di Govone, ore 10.00 - 12.00 e 16.00 - 19.00; a pagamento

Castello di Magliano Alfieri: 10.30-18.30, ingresso pagamento; tel.335.652312

Castello di Mango - Enoteca del Moscato: 10.00-19.00, ingresso libero, tel. 0141 89291;

Castello della Manta, ore 10.00-18.00, dalle 14.00-18.00

Mondovì - sistema museale (Museo della Ceramica, Museo della Stampa, Torre dell'orologio); a pagamento; tel.0174.40389

Castello Reale di Racconigi e parco: Castello dalle ore 8.30 alle 18.00; parco dalle ore 10.00 alle 18.00

Castello di Rocca De' Baldi -  14.30-18.30 a pagamento; tel. 0174.587605

Castello di Saliceto: visita ore 15.00 e ore 16.30

Giardini di Villa Bricherasio a Saluzzo: 9.30-12.30/14.30-19.00, a pagamento tel.340.8054.313

Savigliano, sistema museale (museo civico A. Olmo, Gipsoteca D. Calandra, Torre civica, Palazzo Taffini D'Acceglio); a pagamento; tel.0172.370736;

Castello di Serralunga D'Alba: ore 10.30 - 13.30, 14.30 - 18.30; a pagamento; tel 0173 613358
Vinadio Forte Albertino e Museo Montagne in Movimento, ore 10.00-19.00 a pagamento tel.3404962384

 

 

Logo Castelli Aperti

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra politica sui cookie.