La fotografia naturalistica di Paolo Masteghin al castello di Rocca De' Baldi

La Reggia di Venaria e il Santuario di Vicoforte, ma anche i binari delle stazioni dei treni, le atmosfere sospese di preziosi angoli cittadini e la natura. Per Paolo Masthegin la passione per la fotografia è passione per le emozioni trasmesse dalla bellezza, si tratti di cose inanimate, di paesaggi o animali. È alla natura e al mondo animale, però, che Paolo Masthegin ha dedicato gran parte dei suoi scatti, e sono i suoi scatti naturalistici ad aver trovato ospitalità al Castello di Rocca de' Baldi con l'allestimento di una personale aperta la domenica e i festivi dal 9 agosto al 6 settembre 2015.

 

Masteghin, nato a Cuneo nel 1971, è un fotografo amatoriale che ha cominciato a frequentare il mondo della fotografia all'età di 17 anni dopo aver ricevuto in regalo la sua prima reflex a pellicola. Nel 2009 acquista una reflex Nikon digitale, si avvicina alla fotografia naturalistica, e dal quel momento cresce in lui la passione per questo mezzo espressivo, a cui dedica tutto il suo tempo libero. Attraverso di essa dà voce alla natura e alla bellezza nelle sue variegate forme, con l'umile intento di mostrane la forza e al tempo stesso la fragilità, e ricordare quindi la necessità di averne cura per preservarne l'equilibrio e la bellezza nel tempo.


La mostra è aperta al pubblico in orario di visita al Castello, tutte le domeniche e i giorni festivi dalle 14.30 alle 18.30, dal 9 agosto al 6 settembre. L'ingresso è gratuito.

 

 

Logo Castelli Aperti

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra politica sui cookie.