Due laboratori a Costigliole Saluzzo e una caccia al tesoro al castello del Roccolo

L'associazione culturale Marcovaldo ha elaborato tre differenti proposte didattiche rivolte alle scuole primarie e secondarie di primo grado, ma anche alle estate ragazzi, ai gruppi e alle famiglie. Dei tre progetti, che sono già stati avviati nelle scorse settimane, due sono strettamente collegati alla mostra "Antonio Ligabue e i candidi Visionari" e si svolgeranno a Palazzo Sarriod de La Tour di Costigliole Saluzzo, uno ha per scenario il Parco ed il Castello del Roccolo di Busca. Per maggiori informazioni e prenotazioni è possibile telefonare allo 0171/618260 o visitare il sito Internet www.marcovaldo.it.

 


Il primo laboratorio didattico proposto a Costigliole Saluzzo è rivolto alle scuole primarie ed è abbinato alla visita della mostra allestita al Centro Miche Berra per l'Arte del ‘900. "Bestiale", questo il titolo del progetto, si propone di coinvolgere i bambini nell'osservazione di alcune figure di animali che Ligabue ha raffigurato con energia vitale e cromatica, invitandoli quindi a elaborare un autoritratto con l'ausilio di uno specchio, per rappresentarsi nella forma dell'animale a cui si sentono più simili.


Sempre a Palazzo Sarriod de La Tour, il laboratorio didattico "Omaggi naïf", invece, è rivolto agli studenti della scuola secondaria di primo grado, che sono invitati a comprendere le particolarità stilistiche ed il diverso modo di intendere il concetto di naïveté nell'arte attraverso l'osservazione di alcune opere di Antonio Ligabue, Pietro Ghizzardi, Bruno Rovesti e degli esponenti della cultura naïf serbo-croata. Quindi, i ragazzi renderanno "omaggio", con i materiali e le tecniche preferite, ad un artista presente in mostra, disegnando una suo opera.

 


Il laboratorio didattico pensato per il parco ed il Castello del Roccolo di Busca, infine, ha per titolo "Alla ricerca del tesoro dei Marchesi" e si propone come una caccia al tesoro per scuole primarie e secondarie di primo grado, ma anche centri estivi, estate ragazzi, gruppi e famiglie. L'attività, che occuperà l'intera giornata, prevede al mattino una passeggiata sul sentiero "La grande promenade dans le bois", a cui seguirà una visita guidata al castello e alle terrazze antistanti. Nel pomeriggio, invece, i partecipanti verranno suddivisi in squadre e verrà dato avvio al gioco vero e proprio. Ogni squadra attraverso una mappa del parco e una serie di indizi (indovinelli, disegni, fotografie), dovrà trovare il tesoro dei Marchesi Tapparelli d'Azeglio, che fecero costruire il Parco ed il Castello del Roccolo.

Logo Castelli Aperti

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra politica sui cookie.