Concerto "Petite Messe Solennelle", da Gioachino Rossini

Giovedì 2 luglio, alle 21.30, ritorna l'appuntamento con la "Petite Messe Solennelle" da Gioachino Rossini.
Composto nel 1863, dopo una lunga assenza dalle scene, cominciata dopo il grande successo del Guglielmo Tell, nel 1829, quando Rossini aveva trentasette anni, e cinque anni prima della morte, questo capolavoro sembra oltrepassare il proprio tempo, tratteggiando indirizzi estetici che si svilupperanno poi all'inizio del '900.
L'opera, di indubbia originalità, si articola in quattordici pezzi ricchi di invenzioni armoniche e melodiche, e conserva un'architettura compositiva che il progetto Avant-dernière pensée svela con disegni e viraggi di luce sincronizzati all'esecuzione, e attraverso un sistema di amplificazione multicanale che distribuisce le varie voci della partitura, presentata qui nella sua versione originale.
L'esecuzione avrà il suo ideale controcanto nella suggestiva architettura del Castello di Miradolo: il pubblico, seduto nella Corte d'Onore, sarà spettatore e protagonista privilegiato, al centro della scena.
Gli interpreti:
Roberto Galimberti, direzione

Francesca Lanza, soprano
Sabrina Pecchenino, contralto
Augusto Valença, tenore
Valerio Zanolli, basso
Laura Vattano, pianoforte
Alessandro Ruo Rui, armonium

Marco Ventriglia, regia audio e supervisione tecnica
Alberto Cotta Morandini, disegno luci

 

Prenotazione obbligatoria al numero 0121. 502761 oppure scrivendo a info@fondazionecosso.it.
Ingresso consentito fino a esaurimento posti.
In caso di maltempo il Concerto sarà rinviato alla serata successiva.

 

Biglietti:
Intero: 22 euro
Ridotto Abbonati Musei: 20 euro
Ridotto fino a 18 anni: 15 euro
Gratuito per i bambini fino a 6 anni.

 

In occasione del Concerto sarà possibile gustare un apericena nei suggestivi spazi del Castello di Miradolo.
Prenotazione obbligatoria entro lunedì 29 giugno al numero 0121.502761 oppure scrivendo a info@fondazionecosso.it

 

Logo Castelli Aperti

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra politica sui cookie.