Alla scoperta delle ortensie tra Piemonte e Liguria

In Piemonte a Pinerolo, Villa Doria Il Torrione, organizza un evento dedicato alla fioritura delle Ortensie nel parco. Sono oltre 70 le specie pregiate diverse inserite nel contesto di uno dei più interessanti parchi romantici del Piemonte. Il parco è frutto di Xavier Kurten, l'architetto paesaggista che ha introdotto, in Piemonte, il ‘parco romantico all'inglese' lavorando alla corte dei Savoia. Il parco tra le varie curiosità presenta un raro ‘Ha Ha', squarcio paesaggistico che consente alla vista di perdersi lontana. Inoltre scorci, vedute, grandi spazi, alti alberi: Farnie, Carpini, Tigli ed esemplari di Liriodendro, Gingko, Pini, Abeti, Cedri, Cipressi calvi, Criptomerie, Libocedri, Magnolie ed altri pregevoli specie botaniche che accompagnano il visitatore in questo splendido parco notevole per la cura e la passione che la Marchesa Anna Doria vi pone. Dalle 19,00 di sabato sera è possibile accedere al parco e partecipare al concerto di New Jazz4 nell'ambito di Piossasco Jazz Festival con l'enogastronomia di StreetEataly. Domenica alle 10 e alle 11,45 e alle 15 e 17 la prof. Gullino dell'Università di Torino accompagnerà i visitatori alla scoperta delle ortensie e del parco. Si potrà inoltre pescare nel lago del parco e fare il pic-nic. Alle 13 concerto dei 4brothers, omaggio ai Manatthan Transfer.

 


Da non perdere anche la fioritura delle ortensie ai Giardini Botanici di Villa Bricherasio a Saluzzo che in questi giorni accompagna la fioritura delle ortensie con il fior di loto dei pantanal del giardino. Percorsi tra rosai e una bella collezione di sambuchi accompagnano il visitatore alla scoperta di un giardino ricco di curiosità botaniche. Il giardino è visitabile tutti i giorni della settimana (chiuso lunedì).

 


Per chi vuole invece trascorrere un week-end al mare, aggiungendo curiosità botaniche si può approfittare della visita alla una delle più grandi collezioni di ortensie in Italia nel parco all'inglese di villa Serra a Còmago, Sant'Olcese (Ge). In questo parco è possibile ripercorrere la storia dell'ortensie in Europa e in Italia dal 1736 ad oggi. Fu il francese Philibert de Commerson, "cacciatore di piante" che, nel 1771, battezzò alcuni esemplari provenienti dalle Indie Orientali ‘ORTENSIE', in onore di Hortense de Nassau, figlia del principe di Nassau, appassionato botanico, che lo aveva accompagnato in una spedizione.
Il nome botanico Hydrangea, deriva dalle due parole greche hydros (acqua) e angeion (vaso), per la particolare forma delle capsule contenenti i semi, che assomigliano a delle piccole conche d'acqua. Il nome ricorda anche la figura mitologica di Hydra, il mostro con i capelli a forma di serpente simili alle asperità presenti sopra la capsula contenente i semi di questa pianta. Pianta antichissima, di cui si sono trovate tracce fossili collocabili in era terziaria ed in periodi successivi (oligocene-miocene), venne introdotta nei paesi europei quasi contemporaneamente, intorno alla metà del 1700

 

Info
IL TORRIONE, Strada Galoppatoio, 20 - Pinerolo (TO) ; Tel. 0121.323358 - info@iltorrione.com - www.iltorrione.com;
GIARDINI BOTANICI DI VILLA BRICHERASIO, Via Bodoni, 88; 12037 Saluzzo (CN); Tel. 0175 41061; 340 8054313; domenicomontevecchi@gmail.com
PARCO STORICO DI VILLA SERRA A CÒMAGO SANT'OLCESE, Via Carlo Levi, 2; 16010 Sant'Olcese (GE); Tel. 010 715577; info@villaserra.it; www.villaserra.it

Logo Castelli Aperti

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra politica sui cookie.